Corsi Online: corso sab Milano Come fare per avviare una attività servizio catering Dott. Cesare Martino Consulente HACCP Lecce: Come fare per avviare una attività servizio catering

Come fare per avviare una attività servizio catering

....
salve,
ho visto il suo blog e le scrivo perchè mi è sembrata la persona più adatta a risolvere qualche dubbio che ho in merito ad un'apertura attività da un paio d'anni svolgo saltuariamente servizi di catering con delle amiche ma finora l'abbiamo sempre fatto per amici e amici di amici, in poche parole senza regolare licenza.
Ci piacerebbe poter svolgere più seriamente quest'attività ma ancora non ci è chiaro quali requisiti siano fondamentali per il momento ci basterebbe avere un laboratorio dove produrre gli alimenti, senza ospitare clientela.poi col tempo, chissà.
Per cominciare però pensavamo di prendere in affitto un piccolo locale da adibire con la giusta attrezzatura e fare servizio a domicilio, e al più, se possibile, vendere al dettaglio ma senza servizio di sedie, tavolini ecc ecc. Quello che non riesco a capire è se c'è un minimo di metri quadri da rispettare e poi se è necessario l'attestato HACCP per la manipolazione degli alimenti e poi, se oltre all'iscrizione alla camera di commercio, c'è bisogno di qualcos'altro in più sarebbe davvero gentilissimo se mi sapesse indicare agevolazioni fiscali nella regione Emilia Romagna (l'attività la vogliamo aprire a Bologna) per le donne sotto i 30 anni
la ringrazio anticipatamente,
saluti, samantha


Gentile Samantha,
per avviare una attività di catering, ovvero una attigità che produce alimenti in un luogo e li trasporta altrove per il consumo, occorre aprire una ditta individuale o una società persso la camera di commercio. Occorre frequentare prima il corso per la somministrazione di alimenti e bevande presso associazioane di categoria. Adeguare a norma una cucina le cui dimensioni minime sono da calcolare in base alle presunte capacità produttive prefissata; ovvero il numero massimo di pasti che volete produrre. Credo che le dimensioni minime di una cucina sia di 20-25 mq.
Occorre il manuale di igiene HACCP prima di avviare l'attività. Il personale deve aver frequentato il corso per alimentarista (ex libretto sanitario). Le cose da farsi sono tante, e non è possibile discuterne in questa sede.
Per i finanziamenti a fondo perduto, c'è microimpresa. Legga il link di seguito riportato.
saluti
Dott. Cesare Martino

PS ricordo che per avviare una attività di somministrazione di alimenti e bevande, occorre avere il requisito rec che può essere conseguito anche online; ma non in tutte le Regioni d'Italia
      
Per altre informazioni vedere in basso
--------
finanziamenti a fondo perduto

3 commenti:

  1. ... Salve, non sarà il posto adatto ma vorrei chiedere se qualcuno qui sa come funziona il franchising per aprire una gelateria.

    Infatti sto avendo informazioni da una azienda, ma sono un pò indecisa se funzionerà. Io non so fare gelati, ma loro mi dicono che non mi serve fare un corso di gelataia. Boh, chissà, ma penso solo, e se un domani vorrò seguire per conto mio, come dovrò fare?
    Il link del sito di quest'azienda è il seguenti: http://www.likyliky.com/

    Qualcuno l'ha conosce?

    RispondiElimina
  2. Importantissimo e putroppo spesso sottovalutato sono i servizi di pulizia. Specialmente in questo settore!! Ciao Simona

    RispondiElimina

commenti anche su info@cesaremartino.it